Home

Anche Bee Free è con noi

Firmo a mio nome e a nome di BeFree, cooperativa sociale contro tratta violenze discriminazioni,
brave! Oria Gargano

Intervista a Nichi Vendola, la violenza sulle donne è un fatto politico

di Adriana Terzo
 
Gentile Vendola, lei è stato uno dei pochi politici ad aver sottolineato - lo ha fatto recentemente su Twitter in occasione dell'ennesimo femminicidio a Palermo - di come l'Italia non sia un paese per donne. Secondo lei, perché?
Sono ormai 101 dall'inizio dell'anno le donne uccise nel nostro Paese: un bilancio di sopraffazione insopportabile. Non è un paese per donne perché abbiamo una guerra in casa e non ce ne rendiamo conto. Anzi, una guerra nelle case: la quasi totalità dei femminicidi avvengono in famiglia, sconfiggere la cultura familistica di facciata ed il rapporto sesso-potere-violenza è la sfida vera di un Paese che deve avere il coraggio di cambiare.
 
Non solo donne uccise. C'è tutto un lungo capitolo che riguarda stupri, molestie sui luoghi di lavoro, violenze domestiche che si protraggono nel tempo e che fa pensare ad una Cultura ancora difficile da smantellare.
Una strage continua si somma all'altrettanto intollerabile elenco di stupri, molestie sui luoghi di lavoro, violenze domestiche. Certo, il problema è innanzitutto culturale e sociale, gli episodi di violenza nei confronti delle donne non devono essere trattati come fatti di cronaca nera riguardanti qualche mostro o, come spesso succede, un bravo ragazzo diventato dalla sera alla mattina carnefice. La violenza di genere ci appartiene in quanto uomini, appartiene a ciascuno di noi, non è un fatto domestico. E' un fatto, oso dire, politico...continua

Leggi tutto...

L'Appello

Scioperiamo. Per fermare la Cultura della violenza 

Pensavamo che l'uccisione di Fabiana, bruciata viva dal fidanzato sedicenne, esprimesse un punto di non ritorno. Invece no. L'insulto che è stato rivolto alla ministra Cécile Kyenge – da un'altra donna – dice molto più di quanto non vogliamo ammettere. E di fronte ad una violenza verbale simile, non ci sono scuse o giustificazioni che tengano. Noi non siamo mai state silenziose, abbiamo sempre denunciato questi fatti, le violenze fisiche e quelle verbali. Ma non basta. Leggi

Newsletter

banner anarkikka

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.

Acconsento all'utilizzo dei cookies su questo sito